Chi è il Pellegrino

Statisticamente sono più donne che uomini. L’età va dai 10 agli 80 anni. Arrivano da tutti i 5 continenti, anche se in maggioranza sono spagnoli e poi europei di altre zone. Ma la presenza di americani (ancor più di brasiliani, statunitensi e canadesi) è in costante crescita. Nella maggior parte dei casi trattasi di persone abbienti, quasi tutte dotate di un grado culturale superiore alla media. Hanno attenzione per l’ambiente, alto senso civico ed un riguardoso rispetto per le persone e le cose che li circondano. Sono in molti casi appassionati di arte (è una delle rotte del romanico per eccellenza) o amanti dello sport, dell’aria pulita, del trecking o della passeggiata. Contrariamente a quanto si possa pensare la componente religiosa è solo una delle anime del Cammino. Il numero dei cattolici è limitato (rispetto alla presenza di numerosi protestanti o di altre professioni); i praticanti sono poi una frangia. Gli atei sono frequenti, anche se nella maggior parte casi i pellegrini sono accumunati da un sentimento di ricerca interiore o di spiritualità. Si può definire un cammino delle religioni, in quanto possono camminare uno affianco all’altro un buddhista, un luterano, un cattolico e un ateo, in totale e assoluta armonia.